Milano città vetrina per Tiffany


Tiffany Milano Duomo
Tiffany Milano Duomo

Ogni volta che Tiffany inaugura un negozio, Marc Jacheet, vicepresidente e responsabile per l’area Emea (Europa, Medio Oriente e Africa) fa un acquisto importante. Ed è sempre un regalo per la moglie. Un piccolo rito scaramantico scelto anche per l’apertura della terza boutique milanese del brand americano di gioielleria e orologeria.

Aggirandosi in incognito (è parte del rito) al piano terra del flagshipstore da mille metri quadri di piazza Duomo, Jacheet ha scelto (e pagato con carta di credito) un paio di orecchini della collezione Mesh, disegnata da Elsa Peretti.

[dt_gap height=”10″ /]

[dt_gap height=”10″ /]
«Ogni negozio Tiffany viene sognato, costruito e gestito con la stessa filosofia, che si tratti di un corner o di un flagshipstore – spiega Jacheet, che ricopre il ruolo di vicepresidente dal settembre 2016 –. Confesso però che questa terza boutique di Milano ha un significato davvero particolare”.


Commenta per primo

Lascia un commento