Alain Delon compie 81 anni

Oggi è il compleanno di uno degli attori francesi più amati dal pubblico italiano, da generazioni di pubblico femminile in particolare. Un personaggio forte e fragile allo stesso tempo, ribelle e malinconico, un’icona di un cinema e di paesaggi cittadini, dai quartieri di Montmartre alla Milano degli anni ’60, che non ci sono più. Ma il suo fascino è senza tempo e ci sembra bello festeggiarlo ricordando la sua storia e uno dei suoi film più famosi che lo hanno legato inesorabilmente a Milano.

Dopo un’infanzia difficile, caratterizzata da un carattere ribelle, Alain a soli 14 anni lascia la scuola per svolgere qualche lavoretto come garzone presso uno zio. A 17 si arruola nella marina francese e viene destinato in Indocina, nel sud-est asiatico, ed al momento del congedo, dopo 5 anni, si racconta che abbia totalizzato diversi mesi di prigione per indisciplina. Tornato in Francia nel 1956, Delon affronta una situazione di ristrettezza economica, svolgendo i lavoretti più disparati nei quartieri malfamati di Montmartre e Les Halles.

[dt_gap height=”10″ /]

[dt_gap height=”20″ /]

Grazie alla passione per la giovane attrice Brigitte Auber si allontana da questo mondo e fa la conoscenza dell’attore Jean-Claude Brialy che lo invita al Festival di Cannes, dove la sua bellezza candida e al tempo stesso glaciale non passa di certo inosservata. Si trasferisce poi a Roma dove inizia ad avere i primi contatti che lo avvieranno alla sua lunga carriera di attore. Senza dubbio l’incontro con Luchino Visconti è una tappa fondamentale per la consacrazione internazionale. Nel 1960 infatti è uno dei protagonisti del capolavoro del regista italiano Rocco e i suoi fratelli, ove incarna un personaggio puro e tollerante, così lontano da quelli che diventeranno i suoi ruoli tipici.

Rocco e i suoi fratelli

Rocco e i suoi fratelli è un film del 1960 diretto da Luchino Visconti e ispirato al romanzo Il ponte della Ghisolfa di Giovanni Testori. Il titolo del film è una combinazione tra l’opera Giuseppe e i suoi fratelli di Thomas Mann e il nome di Rocco Scotellaro, poeta che descriveva le condizioni dei contadini meridionali e di cui Visconti era un grande estimatore. I cinque fratelli vengono presentati, durante la narrazione, in abbinamento alle cinque dita della mano, di cui Rocco rappresenta il dito medio.

Il film narra la vicenda di Rocco Parondi, un ragazzo lucano, che dopo la morte del padre, raggiunge insieme alla madre ed ai suoi fratelli, Simone, Ciro e Luca, il loro fratello più grande, Vincenzo, emigrato già da qualche tempo a Milano, nella speranza di cambiare vita. Al loro arrivo scoprono che Vincenzo sta festeggiando il suo fidanzamento con Ginetta, anche lei figlia di emigrati lucani, ma ormai già ben inseriti a Milano.

Quando la madre richiama Vincenzo al suo dovere di provvedere prima d’ogni altra cosa alla sua famiglia d’origine in difficoltà, i parenti di Ginetta reagiscono e, temendo di doversi sobbarcare il peso dei nuovi arrivati, cacciano i Parondi in malo modo. La vicenda da inizio ad una trama di vicende umane di riscatto, famiglia, valori ed amori che si alternano sui paesaggi della Milano di quegli anni, dove fabbriche (leggi anche la storia della Fabbrica del Fernet), emigrazione e voglia di riscatto si intrecciano nelle vie meneghine.

Rocco e i suoi fratelli è diventato nel 2003 uno spettacolo teatrale prodotto dal Teatro Litta di Milano, per la regia di Antonio Syxty, con l’attore e cantante Michel Altieri. Il film è anche stato selezionato tra i 100 film italiani da salvare.

[dt_gap height=”10″ /]

[dt_gap height=”20″ /]

Concludiamo con alcune immagini che ritraggono Alain durante le riprese del film con degli sfondi tipicamente milanesi.

8 Novembre 2016

Credit Wikipedia, TV Sorrisi & Canzoni

[dt_gap height=”10″ /]

[dt_divider style=”thin” /]

[dt_gap height=”10″ /]

 [dt_button link=”http://amzn.to/2fco81x” target_blank=”true” button_alignment=”default” animation=”fadeIn” size=”medium” style=”outline_with_bg” bg_color_style=”custom” bg_color=”#333333″ bg_hover_color_style=”custom” bg_hover_color=”#333333″ text_color_style=”custom” text_color=”#333333″ text_hover_color_style=”custom” text_hover_color=”#ffffff” icon=”fa fa-chevron-circle-right” icon_align=”left”]Film Rocco e i suoi fratelli[/dt_button] [dt_button link=”http://amzn.to/2fAxh0X” target_blank=”true” button_alignment=”default” animation=”fadeIn” size=”medium” style=”outline_with_bg” bg_color_style=”custom” bg_color=”#333333″ bg_hover_color_style=”custom” bg_hover_color=”#333333″ text_color_style=”custom” text_color=”#333333″ text_hover_color_style=”custom” text_hover_color=”#ffffff” icon=”fa fa-chevron-circle-right” icon_align=”left”]Films con Alain Delon[/dt_button] [dt_button link=”http://www.primosito-re.it/richieste.html” target_blank=”true” button_alignment=”default” animation=”fadeIn” size=”medium” style=”outline_with_bg” bg_color_style=”custom” bg_color=”#333333″ bg_hover_color_style=”custom” bg_hover_color=”#333333″ text_color_style=”custom” text_color=”#333333″ text_hover_color_style=”custom” text_hover_color=”#ffffff” icon=”fa fa-chevron-circle-right” icon_align=”left”]Vendi un Immobile a Milano?[/dt_button][dt_gap height=”10″ /]

[dt_divider style=”thin” /]

[dt_gap height=”10″ /]

 

DEVI VENDERE O AFFITTARE UN IMMOBILE A MILANO?
Primosito Real Estate è il partner di fiducia per aziende e privati alla ricerca di professionalità e concretezza. Contattaci subito per un parere senza impegno. Scopri di più …

Contribuisci

  • Segnalaci un errore
  • Proponici un articolo
  • Le vostre valutazioni

    0
    0,0 rating
    0 out of 5 stars (based on 0 reviews)
    Ottimo0%
    Buono0%
    Medio0%
    Scarso0%
    Pessimo0%

    Inviaci la tua recensione

    Non saranno pubblicate recensioni anonime, maleducate, polemiche ed a scopo pubblicitario.


    CONTENUTI SIMILI

    TI POTREBBE INTERESSARE